libhtm_comboxsqltab 61.007 Cassarate - Monte Brè sezione 1, Lugano, Funiculare
Località, CantoneLugano, TI
Coord. staz. a valle718.635/096.143 ; 289 m.s.M
Coord. staz. a monte718.833/096.230 ; 385 m.s.M
ClassificazioneRegionale
Sopralluogo12.10.2009 tb
Inventario20.11.2010 pb

GestoreSocietà Funicolare Cassarate-Monte Brè
FabbricanteBell
sito Internethttp://www.montebre.ch

Anno di costruzione1908
Prima messa in esercizio1908
Trasformazioni1985
vettura

Situazione

Descrizione dell'impianto

Il Monte Brè è un noto rilievo che si erge a Est di Lugano con stupenda vista sul golfo e sulle Alpi svizzere. La funicolare che porta da Castagnola sul Ceresio al Monte Brè, è composta da due sezioni: da Cassarate al terrazzo di Suvigliana e da Suvigliana, passando da Aldesago, fino in vetta. L’idea di costruire un impianto a fune sul Monte Brè nacque all’inizio del 20° secolo da una conversazione tra Enrico Brinkmann e il prof. Bianchini. La prevista realizzazione di un borgo estivo sulle pendici del Monte Brè connessa al progetto, non ebbe però luogo. Una concessione per la costruzione di un impianto a fune sul Monte Brè era già stata ottenuta nel 1905 dai signori Strub, Birken e Wenips. A Enrico Brinkmann subentrò la Società Bancaria Ticinese che cedette la concessione a una società anonima. Nel 1908, la costruzione della funicolare a un solo binario con scambio tipo Abt e due vetture con movimento a va e vieni tra Cassarate e Suvigliana, venne ultimata come primo tratto della funicolare sul Monte Brè. Per quest’impianto venne definito un progetto da parte dei due noti ingegneri di impianti a fune Emil Strub e H.H. Peter. Gli equipaggiamenti tecnici vennero forniti dalla fabbrica di macchine Theodor Bell di Kriens, mentre i lavori di costruzione furono affidati all’impresa Cavalli & Alleoni. Il tracciato lungo solo 196 m e leggermente curvo presenta poche opere d’arte. Oltre a un piccolo ponte si tratta soprattutto di muri di sostegno realizzati con blocchi squadrati di pietra naturale. La stazione a valle, in origine riccamente ornata con un portico di fattura tardo-storicismo, è stata sostituita negli anni ‘80 da una costruzione a tetto piano razionale e funzionale aperta da un lato. La stazione di arrivo, risalente all’epoca della costruzione, è costituita da un edificio frontale del tardo-classicismo con uno zoccolo in muratura rustica a cui è annessa una graziosa tettoia d’ingresso. Il gruppo argani con motore e riduttore, ubicato nell’edificio di testa della stazione a monte, è stato sostituto nel 1960. Nel 1984 sono stati sostituiti il freno di servizio e il freno di sicurezza. I dispositivi elettrotecnici forniti originariamente dalla Maschinenfabrik Oerlikon, sono stati sostituiti nel 1985 con un nuovo impianto di comando e telesorveglianza. Nel 1959 la ditta Bell ha fornito due nuovi chassis delle vetture a due assali, con i caratteristici freni. Parallelamente, la ditta F.lli Regazzoni di Lugano, ha costruito le due belle carrozzerie in metallo a tre compartimenti per le due vetture, con due cabine di guida per una capienza di 42 persone ciascuna. L’impianto di trasporto a fune serve tuttora da mezzo d’accesso a Suvigliana come pure da funicolare di raccordo con la seconda sezione e quindi con la meta turistica Monte Brè.


Valutazione complessiva

Dal 1912 la celebre vetta panoramica ticinese Monte Brè presso Lugano, può essere raggiunta tramite una funicolare suddivisa in due sezioni. Si tratta di una funicolare di tipo classico a un binario con scambio basato sul principio di Roman Abt. La sezione inferiore della funicolare del Monte Brè, fin dall’inizio concepita esplicitamente come collegamento periferico e quindi significativa per l’evoluzione urbana di Lugano, è rimasta conservata allo stato originale del 1908 per quanto concerne il tracciato, la sottostruttura e la stazione a monte. La funicolare, costruita dalla Bell, è stata accuratamente trasformata nel 1959/60 rispettando il sistema originale. I due veicoli, di bella esecuzione, risalgono a quell’epoca. Un’ulteriore trasformazione ha comportato nel 1985 il passaggio a un esercizio automatizzato conforme alla funzione di collegamento periferico.


Valutazione

Concetto
Idea di collegamento (visione)molto buonoCollegamento del villaggio e dell’omonima vetta panoramica Brè nonché condizione essenziale per lo sviluppo di un sobborgo di Lugano all’altezza di Suvigliana sul versante Ovest del Monte Brè.
Tracciato: progettazione, attuazionebuonoRispetto al progetto originale, che prevedeva inizialmente un collegamento mediante due sistemi diversi di impianti a fune (funicolare e funivia aerea), netto troncamento a Suvigliana; breve tratta con curvatura minima per la prima sezione; poche opere d’arte.
Tecnica dell’impianto di trasporto a fune
Costruzione tecnica particolare o tipica, esecuzione, soluzione, materialibuonoTipica funicolare a un solo binario e due vetture con movimento a va e vieni, scambio tipo Abt e sistema a ganasce per il freno; tracciato e sottostruttura risalenti all’epoca d’origine (1908), trasformazioni caratteristiche e componenti dell’impianto del 1959/60; esercizio automatizzato conforme alla funzione di collegamento periferico.
Importanza dal punto di vista della tecnica degli impianti di trasporto a fune: principio, fabbricantemolto buonoImpianto rappresentativo di una funicolare Bell accuratamente trasformata in due fasi; progetto degli illustri ingegneri d’impianti a fune Emil Strub e H.H. Peter, Zurigo.
Edilizia e genio civile: costruzioni della linea, edifici
Opere d’ingegneriabuonoScarse opere d’arte essendo il tracciato molto breve: adattamenti del terreno, come per es. muri di sostegno, eseguiti accuratamente in blocchi squadrati di pietra naturale.
ArchitetturabuonoStazione a valle poco appariscente quasi integralmente realizzata nella seconda metà del 20° secolo (anni ‘80) al posto di una costruzione del tardo-storicismo a portico riccamente dotata; stazione a monte dell’epoca di costruzione dell’impianto con raffinata tettoia d’ingresso (colonne massicce) ed articolato edificio di testa del tardo-classicismo (stazione motrice).
Costruzione architettonica particolare o tipica, esecuzione, soluzione, materialibuonoStazione a valle: calcestruzzo metallo, tetto piano, funzionale e razionale; stazione di arrivo: edificio intonacato con elementi di articolazione sopra basamento in muratura rustica; pregevoli lavori in ferro battuto (stile liberty).
Importanza a livello di tipologia ediliziamolto buonoSegnatamente la stazione d’arrivo, esempio tipico dell’architettura delle funicolari con un tocco sudalpino.
Autenticità: eredità materiale e ideale
Entità e qualità dei componenti originaribuonoTracciato, sottostruttura e stazione d’arrivo risalenti all’epoca di costruzione: esecuzione conforme all’epoca ed accurata.
Qualità delle trasformazionimolto buonoRinnovamenti effettuati secondo i dettami dell’epoca nel 1959/60 (veicoli, argano, freni dei veicoli); nel 1985 trasformazioni rilevanti per la sicurezza e il comfort; notevole cura dei dettagli.
Integrità funzionaleeccellentePersone, imprese, istituzioni
Storia culturale
Persone, imprese, istituzioni --
Economia, turismo, trasporti, militaremolto buonoImpulso importante per lo sviluppo economico e turistico di Cassarate e Brè.
Situazione territoriale
Rispetto del paesaggio, dell’ambiente naturale, del contesto urbanobuonoDi per sé, buona integrazione della linea della funicolare nel paesaggio; in seguito alla crescente edificazione il paesaggio perde di attrattiva.
Infrastruttura
Infrastruttura turistica/d’eserciziomediocreLa sezione inferiore della funicolare a due sezioni d’accesso al Monte Brè, non presenta alcuna infrastruttura specifica (vedi 61.008).
Rete dei trasportimolto buonoIntegrata nel sistema di trasporti urbani.

Allegato 1: Dati tecnici

Percorso

Immagini
Scopo dell'impiantoServizio turistico, Servizio pubblico
Lunghezza inclinata196 m
Dislivello96 m
Pendenza massima; media605 o/oo; 559 o/oo
Scartamento1000 mm
Tipo di funicolare2 veicoli con deviatoio (sistema Abt)
SottostrutturaMuratura
Ponti/viadotti, tipo di costruzioneMuratura (pietra naturale)
Ponti/viadotti, numero1
Ponte/viadotto il più lungo5 m

Edifici

Nome della stazione a valle; Stazione a valle tipo di costruzioneImmagini1908; Cassarate; Costruzione in metallo
Nome della stazione a monte; Stazione a monte tipo di costruzioneImmagini1908; Suvigliana; Costruzione massiccia (calcestruzzo/muratura)

Funi

Fune traente, diametro28 mm

Trazione

Immagini
Stazione motricenella stazione a monte
Motore, nome del costruttoreImmagini1960; BBC
Argano, tipo; Potenza del motoreMotore a corrente continua controllato da comando Ward-Leonard; 45 kW
Cambio, nome del costruttoreImmagini1960; WGW, Bochum
Argano d'emergenza (evacuazione)a gravitazione

Freni

Freno di servizioImmagini1984; Freni a tamburo
Freno di sicurezzaImmagini1984; Freni a tamburo
Freni del carrelloImmagini1960; Freni a morsa sulle rotaie

Attrezzature meccaniche

Apparecchiature elettriche

Comando, nome del costruttoreImmagini1985; BBC
RipetitoreImmagini1985; Meccanico, indicatore di posizione del veicolo
Impianto di telesorveglianza, nome del costruttore1985; Frey AG
Trasmissione di segnaliinduttivo tramite loop induttivo
Modo di regimeEsercizio automatico senza personale
Sistema di telecomunicazioneTelefono

Veicoli

Immagini
Numero di veicoli2
Persone per veicolo42
Carichi utili; Veicolo, peso a vuoto3360 kg; 5630 kg
Porte a serraggio automatico
Carrozzeria, nome del costruttoreImmagini1959; F.lli Regazzoni Carrozzeria Lugano
Carrozzeria, lunghezza; larghezza; altezza6980 mm; 2100 mm; 3140 mm
Carrozzeria, tipoCostruzione in metallo
Châssis, nome del costruttoreImmagini1959; Bell
Châssis, numero di assi2
Fissazione della fune traenteTesta fusa

Performance di trasporto

Velocità di marcia massima; Durata del tragitto2 m/s; 2 min.
Capacità di trasporto, persone; trasporto annuale900 pers./h; 113000 pers./an

Allegato 2: Riferimenti

Bundesinventare
-ISOS (national)Lugano, città; Brè, villaggio
andere Inventare
-ISISObjekt-Nr.: 6900-02-0
Literatur
-XLIII Assemblea generale della Società Svizzera Ingenieri e Architetti nel Cantone Ticino, 4-5 e 6 settembre 1909, Locarno 1909
-Rivista tecnica della Svizera italiana. Organo della Società Ticinese degli Ingenieri ed Architetti, Lugano: 1912, no. 1, p. 7-11; 1912, no. 12, p. 183-186
-Poggioli, Dino: Il movimento turistico e l'industria alberghiera di Lugano (tesi di laurea Berna), Bellinzona: 1939
-Lugano, INSA Inventario Svizzero di Architettura 1850-1920, vol. 6, Zurigo: Orell Füssli, 1991, p. 205-355
-Schweizer Heimatschutz (Hg.): Die schönsten Verkehrsmittel der Schweiz, Zürich, 2007, p. 56
e-docs
-http://www.stahlseil.ch/gallery/main.php?g2_itemId=71666  
-http://www.bahn-bus-ch.de/bahnen/fmb/foto-a.html  
-http://www.varesefunicolari.org/altre/suvigl.html  

Allegato 3: Anno di costruzione dei componenti

Grafico degli anni

Allegato 4: Relazioni

FabbricanteBellBell
Prossimo sezione61.008StBCassarate - Monte Brè sezione 2, Lugano

Allegato 5: Una selezione di immagini

520_7924.JPG 520_9153.JPG 520_9211.JPG
520_8716.JPG 520_8799.JPG 520_8656.JPG
521_0041.JPG 520_9101.JPG 520_8712.JPG
520_8806a.jpg 520_8695.JPG 520_7952a.jpg
520_8910.JPG 520_8629.JPG 520_8607.JPG
520_8617.JPG 520_8641.JPG 520_8927.JPG